Una Pasqua a 64 caselle con Torri e Cavalli

IL X OPEN INTERNAZIONALE DI LUGANO

Giovedì doppia simultanea inaugurale

Da venerdì l’Open con la presenza di 6 Gran Maestri

L’edizione giubilare dell’Open Internazionale Scacchistico di Lugano, signorilmente patrocinato come sempre da AIL, è ufficialmente iniziata ieri sera con il discorso di benvenuto da parte del sindaco di Lugano Marco Borradori nella sala di gioco del secondo piano dell’accogliente albergo Pestalozzi. In realtà l’importante kermesse internazionale ha avuto un suo prologo giovedì sera con la doppia simultanea condotta dal il GM Boris Chatalbashev, vincitore dell’Open 2015, contro i VIP e il giovanissimo talento bulgaro Valentin Mitev, contro i più giovani. Il torneo vero e proprio è da tre anni suddiviso in due gruppi  il gruppo A (Maestri-Open) e un  torneo B (fino a Elo 2050). Nel Torneo A ben 5 Grandi Maestri, un buon numero di giocatori di livello internazionale e tutti i migliori ticinesi, tra i quali primeggiano una volta di più i nostri Gabriele Botta, Aurelio Colmenares e Fabrizio Patuzzo, tutti  Maestri Fide. L’Open, come in passato, offrirà svariate attività di contorno: in particolare il corso di scacchi di sabato per giovanissimi, il torneo per risolutori di problemi di lunedì, la partita dimostrativa alla cieca pure in programma lunedì tra il detentore Aurelio Colmenares e il neo campione ticinese assoluto Francesco Antognini, la serata di gala di sabato presso il ristorante Cyrano.

I grandi maestri di scacchi della storia e le loro frasi famose

  • Aaron Nimzowitsch

    Aaron Nimzowitsch

    “Cercate di acquisire a poco a poco la comprensione dei più importanti motivi posizionali, di strategia! E chi fra voi non gradisce le combinazioni, cerchi di amarle, di studiarle, fino a quando una miscela di gioco combinativo e posizionale vi regalerà successi, gioie ed emozioni di cui abbondano gli scacchi.”

  • Al Horowitz

    Al Horowitz

    “Una mossa cattiva può rovinarne quaranta ben giocate”

  • Aleksandr Alekhin

    Aleksandr Alekhin

    “Grazie agli scacchi ho temprato il mio carattere, perché questo gioco ci insegna ad essere obiettivi. Non si può diventare un Grande Maestro se non si impara a conoscere i propri errori ed i propri punti deboli, così come nella vita.”

  • Aleksej Dmitrievič Širov

    Aleksej Dmitrievič Širov

    “Il fatto che un incontro di scacchi che dura 7 ore ci permetta di giocare una grande, profonda partita non importa per nulla ai mass media.”

  • Alex Yermolinsky

    Alex Yermolinsky

    “Quelli come Karpov e Kasparov sono bravi giocatori, non fraintendetemi, ma quanto bravi sarebbero senza i loro allenatori, aiutanti, amministratori, cuochi, manager e guardie del corpo? Non lo sapremo mai!”

  • Alexander Cockburn

    Alexander Cockburn

    ”Il gioco degli scacchi è la pantomima di una storia di famiglia e del dramma di Edipo.”

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11