I sedicesimi di finale hanno sorriso alle Aquile di Lugano che, per decisione della Direzione di torneo, passano quindi agli ottavi a spese degli avversari del Nimkinger I. Ma gli zurighesi non ci stanno e hanno deciso di contestare la decisiva patta correttamente reclamata dal capitano David Camponovo in regime di quick play finish. L’ultima parola spetterà dunque al Tribunale arbitrale al quale il Nimkinger ha deciso di rivolgersi, reclamando vittoria piena.

Nella foto la squadra delle aquile di Lugano:

leaquile 2015