Le Aquile di Lugano, per la quattordicesima volta, sono l’unica compagine ticinese impegnata nella Coppa Svizzera per squadre denominata Team Cup; si sono imposte contro pronostico in Argovia, contro la compagine Schlauer Bauer (tradotto il “Pedone furbo”). Anche contro gli argoviesi, giustizieri due anni fa dei luganesi, le Aquile accedono ai quarti di finale senza neppure una sconfitta sulla singola scacchiera!

Il giovane Gabriele Botta, nono ai Campionati del mondo universitari (World University Championship) è stato il protagonista vincendo contro il quotato Roger Gloor (fresco della prima norma di maestro internazionale) in prima scacchiera. I tre colleghi, il momo Nordal Cavadini, il luganese David Camponovo e il simpatico cuoco, già protagonista di Piatto Forte in onda sulla TSI, Simone Bianchi sono riusciti, infatti, ha imporre la patta ai loro rispettivi avversari. Il giovane di Gorduno, nei quadri allargati della nazionale svizzera, è in grande spolvero e con lui si cercherà nel mese di ottobre di accedere in semifinale. Più arduo sarà il prossimo turno, sempre in trasferta, che vedrà opposte le Aquile alla temibile compagine dello Zurigo denominata Schlauer Bauer. Gli stessi avevano già estromesso i ticinesi allo stadio degli ottavi di finale, stagione 2010-11.

Le Aquile Lugano sono sostenute da AIL.

Gabriele Botta Simone Bianchi David Camponovo Nordal Cavadini